Andrea Bardelli2021-04-16T06:40:51+00:00

andrea-bardelli

Andrea Bardelli

Laureato presso l’Università Bocconi di Milano, esercita attualmente attività di ricerca e divulgazione nel campo dell’arte lignea, con particolare riferimento a mobile e arredi italiani. Autore dal 1993 di numerose pubblicazioni di carattere divulgativo nel campo dell’antiquariato e del restauro, presso De Agostini (Corso di Restauro e Antiquariato, Novecento da collezione, Il Mobile Antico), Edimarketing (Cose Antiche, Esperto Risponde, Quaderni di Antiquariato), Gruppo Idea Donna (Mercatini e Collezioni, Le idee di Casa Mia), Cairo Editore (Antiquariato).
Membro del Collegio Lombardo Periti Esperti Consulenti dal 1999 e pubblicista iscritto all’Ordine della Lombardia dal 2004.
Co-fondatore di Antiqua.mi.it nel 2004 (Antiquanuovaserie.it dal 2020).
Dal 2012 è conservatore della Collezione d’Arte Cagnola a Gazzada (Va).
Dal 2019 fa parte del comitato scientifico del museo Giuditta Pasta di Saronno (Mi).

Pubblicazioni di volumi e saggi

2001
-Il mobile italiano di inizio ‘800, volume a fascicoli, Edimarketing, Milano.
2002
-Il mobile italiano di metà ‘800, volume a fascicoli, Edimarketing, Milano.
2007
-Il mobile napoletano dal periodo spagnolo al 1860, pagine rilegabili inserite nella rivista Esperto Risponde, Edimarketing, Milano.
-I Bonomi a Cavriana, protagonisti dell’arte del legno e dell’intaglio in terra mantovana, scritto in collaborazione con A. e F. Biondelli e E. Zanotti, Civiltà mantovana, Mantova.
-Un cassettone Valtellinese a Villa Monastero, Quaderni di Villa Monastero di Varenna, Lecco.
2008
Su Giovan Battista e Giovanni Paolo Caniana, scritto con Micaela Mander, Rassegna di Studi e notizie (anno 2007-2008), Castello Sforzesco, Milano.
-Per due armadi attribuiti a Pietro da Salò nella Palazzina di Marfisa d’Este a Ferrara, Quaderni della Fondazione Ugo da Como, Lonato (Bs).
-Andrea Bardelli-Arturo Biondelli, Tutti nobilmente lavorati. Arredi lignei della prevostura di Castel Goffredo. Una parrocchia mantovana tra Lombardia e Veneto, Castel Goffredo (Mn).
2010
-Proposta di attribuzione e modelli iconografici per alcuni sedili intarsiati nelle Raccolte del Castello Sforzesco, Rassegna di Studi e notizie, Castello Sforzesco, Milano.
Il mobile italiano dell’800 in Italia: lo stile di Luigi Filippo, edizione e-book, Arte del restauro Edizioni, Crema (Cr).
Bronzi artistici, decorativi e d’uso (a cura di), Edizioni ADV (s.d), Milano.
2011
Il mobile italiano dell’800 in Italia: lo stile Impero, Arte del restauro Edizioni, Crema (Cr).
-I seggioloni bergamaschi di Villa Cagnola, La Gazzada, Villa Cagnola, Gazzada (Va), dicembre 2011.
2013
Un cassettone lombardo intagliato e dorato nelle raccolte del Castello Sforzesco, Rassegna di Studi e notizie, Castello Sforzesco, Milano.
2014
-Tra Milano e Parabiago alcune figure di ebanisti sulla scia di Maggiolini: GBM, Francesco Preda e Giuseppe Maroni, in AAVV (a cura di E. Colle), Giuseppe Maggiolini. Un virtuoso dell’intarsio e la sua bottega di Parabiago, Parabiago (Mi).
2015
Ferdinando Pogliani e bottega: scrittoio a ribalta con alzata a due ante, scheda in AAVV, Museo Baroffio e del sacro Monte sopra Varese, Nomos, Varese.
2017
Il fascino dell’antico. Le placchette della Collezione Cagnola (con Eugenia Fantone), Villa Cagnola, Gazzada (Va).
-Giovanni Agostino da Lodi (Pseudo Boccaccino): Madonna con il Bambino e un angelo, scheda in AAVV, L’animo gentile. Arte e vita da Giovanni Agostino da Lodi a Vincenzo Irolli, Silvana, Cinisello B. (Mi).
2020
Capezzale, Bottega trapanese, XVIII secolo, scheda, in AAVV, Orazio Gentileschi. La Fuga in Egitto e altre storie (a cura di Mario Marubbi), catalogo mostra di Cremona, Bolis, Azzano S.P. (Bg).
2021
-Guido Cagnola collezionista per natura, umanista per vocazione, in AAVV, Lo specchio del gusto Vittorio Cini e il collezionismo d’arte antica nel Novecento, Atti giornata di studi, Marsilio Venezia (in corso di pubblicazione).

Aggiornato al marzo 2021